Utilizzo strumento di Ripristino Configurazione di Sistema (Guida Video)

Livello tecnico : Base

Riepilogo
Livello tecnico: Base - Intermedio Si applica a: Windows 10, Windows 8/8.1 e Windows 7, Windows Vista e Windows XP Spiegazione e utilizzo strumento di ripristino configurazione di sistema
Dettagli

Esiste una funzionalità molto importante, relativa al ripristino, nei sistemi operativi Microsoft. La funzionalità di Ripristino Configurazione di Sistema, come da immagine:

Questa funziona è di “prevenzione”, ovvero esegue un salvataggio della configurazione di sistema (impostazioni del registro, di avvio ecc)  prima di un aggiornamento/installazione che esegue delle modifiche alla stessa. In aggiunta, questa funzione supporta SOLO il salvataggio ove il file system in uso è NTFS, in quanto i precedenti, come FAT32, non supportano l’utilizzo delle copie shadow, servizio utilizzato dal sistema proprio per il salvataggio delle informazioni dei file modificati. Infine, questa funzionalità se non configurata correttamente, può occupare considerevole spazio, fino al 15% dello spazio su disco: è possibile configurarla tramite l’apposita voce Protezione di Sistema, raggiungibile anche da Pannello di Controllo > Sistema > Impostazioni di Sistema Avanzate. Il minimo consigliabile è un 1 GB, è possibile anche utilizzarlo e lasciarlo a 2 GB.

Di frequente le operazioni che eseguono questo tipo di modifiche possono essere molteplici e includono:

1.     Installazione di nuovi driver relativi a dispositivi hardware, come stampanti, modem, ecc

2.     Installazione di nuovi software nel sistema operativo

3.     Installazione non completa o avvenuta scorrettamente di aggiornamenti di sistema, prima di ogni aggiornamento il sistema, tramite Protezione di Sistema, crea dei punti di arresto utilizzabili poi con la funzionalità qui spiegata

Solitamente se non si accede al sistema operativo, a causa di un mancato avvio del sistema in modalità normale, si può accedere allo stesso in due diversi modi, che sono:

1.     Avviando il sistema in modalità provvisoria (procedura valida anche in avvio normale)

2.     Avviando gli strumenti avanzati di ripristino del sistema (disponibili da Windows Vista in poi)

Il primo punto è facilmente raggiungibile utilizzando questa procedura:

·         Premere il pulsante F8 PRIMA del caricamento del sistema operativo, nel menu visualizzato selezionare la voce Modalità provvisoria.

·         A sistema operativo avviato vi sono due modi per arrivare alla voce di Ripristino, che sono:

o  Da start > digita nel box di ricerca “rstrui.exe” e dare invio > ora verrà visualizzata la schermata postata ad inizio articolo, proseguendo verranno mostrati i punti di arresto creati nel computer > scegliere il punto di ripristino antecedente all’installazione/aggiornamento che ha creato il problema

o   Da start > tutti i programmi > accessori > utilità di sistema > Ripristino configurazione di sistema > proseguire con i passaggi postati

Questa operazione, però, differisce nei sistemi operativi Windows 8 e Windows 10, infatti in questi vi sono percorsi differenti per accedere alla modalità provvisoria. Il primo può esser quello di abilitare la modalità provvisoria seguendo questo articolo wiki:

Come abilitare in Windows 8 e Windows 10 la modalità provvisoria

Altrimenti, possiamo accedervi da Impostazioni > Aggiornamento e Sicurezza > Ripristino >  Avvio avanzato > Risoluzione dei problemi > Opzioni Avanzate > impostazioni di avvio 

Dallo stesso percorso, inoltre, troviamo la voce Ripristino del sistema, che permette di accedere alla funzionalità Ripristino configurazione di sistema,

A questo punto, vediamo com'è possibile accedere agli Strumenti Avanzati di Ripristino del sistema operativo, ovvero il secondo punto, il quale è raggiungibile  grazie a due strumenti, ovvero la partizione WINRE, creata dal sistema operativo in fase d'installazione, che contiene gli strumenti avanzati di ripristino oppure utilizzando il dvd del sistema operativo (attenzione: NON i dvd di recovery), scegliendo dalla seconda schermata la voce Ripristina Computer

Ora, ci troveremo la seguente schermata

E' opportuno spiegare, a grandi linee, gli strumenti qui riportati. Vediamoli uno per uno

  1. Ripristino all'avvio: Strumento automatico che esegue numerosi controlli all'installazione esistente di Windows, esegue un controllo completo del file system, verifica le impostazioni di avvio del sistema, con questo strumento è possibile, solitamente, risolvere la maggior parte dei problemi di avvio
  2. Ripristino configurazione di sistema: Strumento che stiamo analizzando in questo articolo Wiki, avviandolo è possibile scegliere i punti di arresti creati dal sistema e scegliere quello antecedente il problema manifestatosi.
  3. Ripristino immagine del sistema: Strumento da utilizzare solo in presenza di immagini create dallo strumento di Backup e Ripristino del sistema operativo
  4. Diagnostica memoria Windows: Strumento di test mirati alle memorie RAM del sistema, da utilizzare in casi specifici ed in presenza di problemi riconducibili alla memoria RAM
  5. Prompt dei comandi: Strumento che permette di agire manualmente nelle impostazioni del sistema operativo, di avvio, del registro ecc. Da utilizzare SOLO da personale esperto

A riguardo del punto 5, rimando all'altro articolo Wiki riguardante i problemi inerenti al file system

Di seguito un video che mostra due metodi per accedere ai strumenti avanzati di ripristino di Windows 10:

https://youtu.be/O7EAp-LCUNg

 

Informazioni articolo forum


Ultimo aggiornamento luglio 12, 2020 Visualizzazioni 10.549 Si applica a: