Risoluzione problemi comuni sistemi operativi Windows

Livello tecnico : Intermedio

Riepilogo
Livello tecnico: Base - Intermedio Si applica a: Windows 10, Windows 8 e 8.1, Windows 7, Windows Vista e Windows XP Questo articolo Wiki si propone di suggerire strumenti e/o operazioni per risolvere problemi comuni che si riscontrano durante l'utilizzo quotidiano del computer
Dettagli

Durante l'utilizzo quotidiano del sistema operativo, Windows 8 o qualsiasi altro sistema, ci imbattiamo in avvisi o problemi che possono metterci in difficoltà. Di seguito, elenco alcuni dei problemi che più comunemente si riscontrano e le soluzioni, alcune delle quali faranno riferimento ad articoli wiki  già presenti :

  1. Messaggi di errore in avvio, quali file mancanti, software di pulizia ecc 
  2. Apertura dei browser difficoltosa, con la visualizzazione continua di pubblicità, ricerche reindirizzate, presenza di toolbar, le quali impediscono o bloccano il browser stesso
  3. Rallentamento costante del sistema operativo, dovuto alla presenza di molteplici software di protezione installati nel sistema 
  4. Impossibilità di utilizzare componenti del sistema operativo, quali strumenti di amministrazione, browser, configurazioni aggiuntive
  5. Rallentamento o impossibilità di effettuare stampe in stampanti di rete o USB
  6. Visualizzazione di schermate blu, chiamate Blue Screen of the Death (BSOD) le quali impediscono l'accesso al sistema operativo o, ad esempio, la navigazione internet
  7. Problemi come visualizzazione di schermo nero in determinate circostanze, software che si comportano "stranamente" e rallentamenti, DOPO aver installato Windows 8.1 . I punti espressi sono validi per la preparazione del sistema all'aggiornamento 8.1/Update 8.1
  8. Problemi di apertura di Windows Store DOPO aver aggiornato a Windows 8.1
  9. Problema dicitura "Windows 8.1 pro secure boot non configurato correttamente Build 9600" presente in basso a destra
  10. Problemi Generici riferiti a Windows 10, dopo aver aggiornato da Windows 7 o Windows 8 

Di seguito, le soluzioni:

  1. I notebook, ovvero la maggior parte dei pc in circolazione, nascono con numerosi software preinstallati, incluso software di protezione in prova. Durante l'utilizzo del sistema e l'installazione di nuovi applicativi, se non facciamo attenzione, potremmo installare dei software aggiuntivi i quali potrebbero rivelarsi fastidiosi e, in alcuni casi, dannosi per il sistema stesso. Tra questi possiamo trovare pulitori di registro, toolbar, ecc La prima soluzione da applicare è quella già consigliata ampiamente in questa Community, ovvero applicare e mantenere un Avvio pulito del sistema, (guide redatte dal collega MVP Franco Leuzzi)  il quale elimina (dall'avvio) la maggior parte dei software di terze parti che possono interferire con le normali operazioni di sistema e velocizzare di molto l'avvio. Da notare che questo, non elimina i software, li esclude dall'avvio. Se ci accorgiamo di aver installato dei programmi dei quali non conosciamo la provenienza o dei quali abbiamo dubbi, potremo valutare se rimuoverli completamente dal sistema, dal percorso Pannello di Controllo > Programmi e Funzionalità.
  2. Questa soluzione prosegue, per certi versi, la prima, in quanto le toolbar o altri software aggiuntivi di essi, vengono sempre installate con altri software. Vi sono numerosissimi tipi di toolbar e, per elencarle tutte, ci vorrebbero decine di pagine. Le soluzioni suggerite possono essere due, ovvero la prima soluzione consiste nell'agire nelle impostazioni del browser e disattivare il componente aggiuntivo. Questa soluzione, però, non elimina definitivamente il problema, in quanto in presenza di un aggiornamento del componente aggiuntivo, si riattiverebbe. La soluzione secondaria, ma consigliata, consiste nel rimuovere, tramite Programmi e Funzionalità (da start > digita "appwiz.cpl" nel box di ricerca e dai invio), le toolbar presenti e, in caso di presenze ulteriori di reindirizzamenti o simili, utilizzare lo strumento dedicato ADWcleaner, il quale analizzerà ed in seguito rimuoverà (registro incluso) tutte le tracce di toolbar, reindirizzamenti e simili. Se necessario, si potrà ricorrere ad uno strumento avanzato, Hitman Pro (vedere immagini sotto riportate), per eseguire un ulteriore scansione. Riguardo questo software credo sia opportuno spendere due parole: dopo aver scaricato ed avviato il software si presenterà questa schermata, accediamo alla voce Impostazioni, togliamo la spunta dalla voce Carica Automaticamente file sospetti sconosciuti in Scan Cloud, in maniera da eseguire l'upload solo di file dei quali non ne conosciamo la provenienza o che sono sospetti. Al termine, analizziamo il risultato della scansione e, se vi sono ulteriori tracce di toolbar o simili (oltre a malware) scegliamo se Ignorare o Eliminare. Se vengono individuati numerosi file infetti, passare al punto 4 per proseguire con le rimozioni


      3.  La presenza di più software di protezione può essere fatale per il sistema operativo, per le seguenti ragioni: sistema rallentato vistosamente in qualsiasi operazione, applicazione mancata o errata di aggiornamenti, i quali restituiscono errori e, per ultimo ma non meno importante, l'impossibilità di creare o applicare punti di ripristino utilizzando la funzionalità Ripristino Configurazione di Sistema.  Quindi, quando il software di protezione in uso è scaduto e vi è la volonta di passare ad altro software di protezione (gratuito o meno) è assolutamente necessario rimuovere il prodotto, utilizzando gli strumenti di rimozione dedicati come spiegato in questo articolo WIKI. In aggiunta, bisogna  accertarsi che non siano presenti controlli in tempo reale di software antispyware/antimalware, i quali confliggerebbero con i moduli integrati in un software di protezione completo o gratuito. Quei tipi di software andrebbero utilizzati solo in casi scansioni manuali o simili, in maniera da non mantenerne la protezione in tempo reale attivata.

       4.Questo tipo di problema può essere sintomo di una infezione virale in corso e relativi file critici di sistema corrotti o danneggiati. In questi casi, è opportuno ricorrere alla guida del collega MVP Vincenzo Di Russo. Da ricordare che, in caso di infezioni virali radicate profondamente nel sistema, sarà opportuno procedere ad un salvataggio e conseguente reinstallazione ex novo del sistema operativo, in quanto gli strascichi di infezioni di questo genere possono essere continuativi nel tempo. Questo perchè? Per il motivo che oggi, numerosi malware/scareware ecc, sono progettati per installarsi in maniera silente nel sistema, non facendosi notare e quindi rimanendo sottotraccia a discapito dell'ignaro utente. A questo riguardo, a mio avviso, è necessario seguire alcune linee guida per la sicurezza, le quali possono essere: 

  • utilizzare della  password complesse e diversificate per ogni account e-mail o di accesso importante, a questo riguardo vedi qui --
  • aggiornare regolarmente il sistema operativo 
  • mantenere sempre il firewall di Windows attivo
  • eseguire, come buona abitudine,  una scansione preventiva delle chiavette che si utilizzano nel computer, esse molte volte sono veicolo di virus/malware
  • eseguire delle scansioni complete e regolari del sistema operativo, ad esempio una volta al mese. Questo dipende da quanto navighi in internet
  • prestare attenzione nell'aprire allegati di mail da mittenti sconosciuti e, ad ogni modo, esegui delle scansioni sul contenuto "sospetto"
  • eseguire una pulizia temporanei di Internet Explorer o di qualsiasi altro browser utilizziamo per la navigazione in internet, in quanto molte volte, in questi file, si nascondono eventuali spyware o simili.

        5.  L'impossibilità di stampare può avere molteplici cause, tra queste la NON piena compatibilità del dispositivo con il sistema operativo in uso, in  particolare stampanti datate da usare con Windows 8. A questo riguardo, consultare sempre il sito di supporto del produttore per verificare l'avvenuto rilascio di software-driver compatibili o aggiornati. Ricordare che è opportuno prelevare i necessari software-driver e qualsiasi altro applicativo direttamente dal sito ufficiale del produttore o della software-house; prelevarlo  in siti terzi potrebbe esporci a potenziali infezioni ed a installare software indesiderato. Se la stampante risulta compatibile e in passato, nello stesso ambiente operativo, non ha mai provocato problemi, si possono seguire i suggerimenti contenuti in questo articolo WIKI
         6. La visualizzazione di schermate blu indica che vi sono dei problemi software o hardware che il sistema non può correggere da solo. Le cause possibili dei bluescreen possono essere:

  • infezioni virali e file di sistema danneggiati (vedere il punto 4)
  • driver di sistema corrotti o non compatibili al 100% con il sistema in uso (verificare la presenza di driver aggiornati per il sistema in uso)
  • problema di memoria RAM, la quale è possibile testare con uno strumento integrato in Windows (da Vista in poi) chiamato mdsched.exe. In presenza di problemi relativi alla RAM, potremo valutare se procedere noi alla rimozione fisica o, in caso che ci si senta insicuri o non si è pratici, è opportuno rivolgersi ad un centro assistenza qualificato che potrà fornire un preventivo di spesa prima di eseguire il lavoro
  • problemi a livello di file system, risolvibile tramite un controllo completo del file system, come spiegato in questo articolo WIKI
  • problemi fisici del disco stesso, da diagnosticare con gli appositi strumenti rilasciati dai principali produttori di hard disk, quali Seagate e Western Digital 

          7. La presenza dei sintomi (ed altri) indicati precedentemente indica che vi sono elementi nel sistema che confliggono o non sono pienamente compatibili con l'aggiornamento installato. Vi sono delle regole importanti da seguire PRIMA di installare aggiornamenti cosi importanti per il sistema, queste sono: (I punti espressi sono validi per la preparazione del sistema all'aggiornamento 8.1/Update 8.1)

  1. Prima di eseguire l'aggiornamento rimuovere eventuali software di protezione di terze parti presenti nel sistema, con l'apposito removal tool come indicato in questo articolo WIKI, al riavvio assicurarsi che WIndows Defender, dal pannello di controllo, sia attivato. Ovviamente, se vi sarà la necessità di reinstallare il prodotto, sarà opportuno assicurarsi di avere a portata di mano il product key di attivazione e quindi scaricare l'ultima versione aggiornata (dopo aver eseguito l'aggiornamento)  e dichiaratamente compatibile al 100% con windows 8.1
  2. Prima di eseguire l'aggiornamento, applicare e mantenere un avvio pulito seguendo questo articolo Wiki (per comprendere il motivo dell'applicazione dall'avvio pulito, vedere questo altro articolo wiki: Avvio pulito di Windows: perchè?
  3. Prima di eseguire l'aggiornamento, verificare la presenza di software/driver aggiornati per il sistema operativo in uso, molte volte vengono rilasciati aggiornamenti specificatamente per la versione 8.1. Si può ricorrere, in questi casi, allo strumento dedicato Assistente all'aggiornamento
  4. In presenza di sistemi operativi più datati come WIndows XP e VIsta, per aggiornare il sistema a Windows 8.1 esiste una guida dedicata
  5. Se nel sito ufficiale del produttore del pc/notebook in uso, vengono segnalati problemi di varia natura riferita all'installazione o aggiornamento del sistema, dovremo valutare attentamente se aggiornare o meno il sistema operativo, in quanto potrebbero verificarsi seri problemi di instabilità/usabilità del sistema stesso. 
  6. Verificare di aver installato TUTTI gli aggiornamenti rilasciati in Windows Update per il sistema in uso, in particolare l'aggiornamento indicato in questa KB, il quale ha la funzione di "preparare" il sistema all'aggiornamento
  7. Dopo l'aggiornamento, eseguiamo l'accesso con il nostro account Windows Live, se non l'abbiamo, sarà opportuno crearne uno nuovo ed accedere con quello, in quanto l'8.1 integra nuove funzionalità riguardanti il salvataggio automatico dei documenti nel proprio spazio skydrive

Se invece abbiamo già eseguito l'aggiornamento, potremo comunque tenere validi questi aspetti ed applicarli ove necessario.


         8. L'impossibilità di aprire Windows Store dopo aver aggiornato il sistema all'8.1 può dipendere da una non corretta "registrazione" dell'app windows store in fase di upgrade. Per risolvere questo problema procedere con la seguente operazione:

WIN + X > prompt dei comandi (come amministratore) > ora digitare


powershell -ExecutionPolicy Unrestricted Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register $Env:SystemRoot\WinStore\AppxManifest.xml


e dare invio. AL termine dell'operazione riavviare il sistema e riprovare.

         9. Se dopo l'aggiornamento viene visualizzata una filigrana in basso a destra con la seguente dicitura: "Windows 8.1 pro secure boot non configurato correttamente Build 9600" possiamo verificare alcuni passaggi per la risoluzione del problema.  


Primo step: verificare le impostazioni UEFI ed abilitare, di conseguenza, la funzionalità relativa al Secure Boot, solitamente sotto la voce Settings del UEFI. Vedere questo articolo technet per ulteriori informazioni (in inglese) Se necessario, sarà opportuno richiedere assistenza diretta al produttore del notebook o della scheda madre. Fermo restando che l'hardware deve essere dichiaratamente compatibile con windows 8, soddisfando i requisiti minimi e che siano disponibili software-driver rilasciati dal produttore riguardanti la compatibilità con WIndows 8/8.1.


Secondo step: se, anche eseguendo tutti i passaggi per la risoluzione del problema, rimanesse la filigrana, è possibile rimuoverla con un apposito aggiornamento rilasciato da Microsoft, prelevabile da questo indirizzo

        10. Dopo aver aggiornato a Windows 10, possiamo imbatterci in alcuni problemi. Di seguito ne elencheremo alcuni e la loro possibile risoluzione:

  • Non va audio in Windows 10

WIN + R > digita regedit e dare invio >  Ora eseguire un backup della chiave di riferimento: tasto destro su HKEY_CURRENT_USER  e scegliere Esporta >  Ora nella colonna di destra troviamo un valore chiamato come Default (predefinito). > Apriamolo e verifichiamo che il valore sia vuoto. DIamo OK. Eliminiamo il valore > riavviamo il pc 

  • Problema Start Menù e App Windows 10:

Come indicato più volte nella community, la procedura è la seguente:

WIN + X > prompt dei comandi (come amministratore) > ora digita

powershell

digita quanto segue

"Get-AppXPackage-AllUsers|Foreach{Add-AppxPackage-DisableDevelopmentMode-register"$($_InstallLocation.)\AppXManifest.xml"}"

dai invio, riavvia e riprova

Se persiste, è possibile eseguire anche questi comandi:

WIN+X > prompt dei comandi (come amministratore) digita

dism /online /cleanup-image /restorehealth (dai invio)
al termine digita

sfc /scannow

al termine digita

powershell
Get-AppXPackage -AllUsers |Where-Object {$_.InstallLocation -like "*SystemApps*"} | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml"}

Riavvia e riprova

  • Unità dvd sparita in Windows 10

anche questa soluzione frequente nella community, ovvero:

     
  1. Win+R > Digita regedite dai invio
     
  2. Ora cerca la seguente chiave e sottochiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\atapi  
  3. Cliccare con il tasto destro su atapi > scegli Nuovo > scegli Chiave
  4. Digitare Controller0 e premi Invio
  5. Cliccare con il tasto destro su Controller0 > scegli Nuovo > scegli la voce DWORD(32-bit) Value
  6. Digitare EnumDevice1 e premi Invio
  7. Cliccare con il tasto destro su EnumDevice1 > e clic su Modifica
  8. Su Value data immettere il valore 1 e quindi dai OK.
  9. Uscire dal registro e controllare se adesso il DVD/CD drive viene rilevato. S'è necessario riavviare il PC e ricontrollare. 

Per comodità è possibile farlo anche tramite il prompt dei comandi:

WIN+X > prompt dei comandi (come amministratore)

Digitare il seguente comando per intero:

reg.exe add "HKLM\System\CurrentControlSet\Services\atapi\Controller0"

/f /v EnumDevice1 /t REG_DWORD /d 0x00000001

Ulteriore tentativo è:

WIN + X > gestione dispositivi > sotto la voce Controller IDE ATA/ATAPI > rimuovi i controller presenti, sotto la voce UNITA' DVD > rimuovere l'unità dvd che non viene rilevata

riavviare


  • Windows Store error 0x80072EFD

WIN + R > digitare WSReset.exe e dare invio- Riavviare il computer e verificare se il problema è risolto.

Se persiste, WIN + X > prompt dei comandi (come amministratore) > digita

netsh winhttp reset proxy (dai invio)

  • Mentre creiamo un CD di ripristino in Windows 10 potremmo imbatterci nel seguente messaggio: "Errore interno parametro non corretto 0x80070057"

La soluzione è la seguente:

WIN + X > Pannello di Controllo > Area Geografica > Formati > Impostazioni Aggiuntive > nella scheda Numeri assicurati che nel campo Separatore Decimale sia selezionato il punto "." Applica e dai OK. Riavviare e riprova

Se persiste: 

WIN+X > prompt dei comandi (come amministratore) digita

dism /online /cleanup-image /restorehealth (dai invio)
al termine digita

sfc /scannow

  • le app preinstallate di Windows 10 crashano o non funzionano

recarsi nel seguente percorso

C:\TUONOMEUTENTE\AppData\Local\Packages\ 

ora cercare il nome dell'app o delle app con cui si riscontrano problemi, prendere nota del nome esatto della cartella (non dei numeri finali) (chiamato ID APP)

ora, da WIN + X > prompt dei comandi come amministratore > digitare il seguente comando

PowerShell -ExecutionPolicy Unrestricted -Command "& {$manifest = (Get-AppxPackage Microsoft.INSERISCI_ID_APP).InstallLocation + '\AppxManifest.xml' ; Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register $manifest}"

per esempio, per l'app Windows Photo il comando sarà così

PowerShell -ExecutionPolicy Unrestricted -Command "& {$manifest = (Get-AppxPackage Microsoft.Windows.Photos).InstallLocation + '\AppxManifest.xml' ; Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register $manifest}"

ripeti l'operazione per le app con cui riscontri problemi

avviare le app e riprovare

In presenza di problemi particolari o bluescreen tenere sempre come punto di riferimento la Microsoft Community, per supporto ed aiuto.


 

Informazioni articolo forum


Ultimo aggiornamento dicembre 4, 2019 Visualizzazioni 39.427 Si applica a:

* Prova con un numero di pagina inferiore.

* Immetti solo numeri.

* Prova con un numero di pagina inferiore.

* Immetti solo numeri.

Ottimo articolo, Alvise :-)
---
Vincenzo Di Russo
Microsoft® MVP Windows Insider. Internet Explorer, Windows & Security Expert ~ since 2003
Moderator in the Microsoft Community and TechNet Forums

Una risorsa.

Da tenere sempre in evidenza.

(☯‿☯)
Franco Leuzzi - Microsoft® MVP for 10 Years. Windows and Devices for IT - System Administration - Hardware\Software.
If it ain't broke, don't fix it!
(•‿•) Click su SI se il problema è risolto.
molto preciso,seguirò le tue indicazioni poi ti faro sapere, ciao grazie
Ottimo lavoro, Alvise.
Utilissimo.
Luigi Bruno
MCP, MTA, MOS, MCTS, MCSA, MCSE

Salve,

il pc di mia figlia aveva installato Windows 7 Home premium, poi a causa di un "guasto", poiché compariva American Megatrends all'avvio, premeva F! ( o F2) e il pc (un portatile Asus) si avviava con l'inconveniente dello spostamento della data e dell'ora ogni volta. L'ultima volta ha pigiato il tasto F9) e al riavvio (che è stato verosimilmente un "recovery" è ritornato il vecchio sistema Windows Vista. Ora avendo comprato (e installato all'epoca anni fa) Windows 7 Home Premium, vorrebbe reinstallarlo al posto del vecchio sistema Vista. Nell'entrare nel prompt dei comandi come amm.re, dopo aver digitato: format C: compare impossibile formattare la partizione di sistema... Sono andato su gestione disco eliminando una specie di volume e lasciando solo C: avvio partizione primaria, integra ecc.... ma non ne vuone che sapere di formattare C né tantomeno inserendo il DVD di Windows 7 Home Premium alla partenza si avvia per l'installazione, pur essendo entrato nel bios e averlo importato come avvio su CD/DVD e salvato....Niente da fare... cosa si può fare per installare Windows 7 anzidetto? Gentilmente poiché ho poca esperienza, gradirei una guida da seguire passo dopo passo per evitare errori o per trovarmi di fronte a difficoltà.

Chiarisco che il problema di American Megatrends è stato (suppongo) parzialmente risolto nel senso che ora all'accensione compare una scritta di Intel ecc... non più quella finestra col suono.... ma non riesco, ripeto a installare Windows 7 Home Premium.... Grazie....

Avendo riscontrato un problema di audio ho fatto quanto ha scritto al punto 10. Forse per mia ignoranza ho saltato un passaggio o eseguito male le sue istruzioni, visto che non ho riscontrato cambiamenti.
Una volta premuto col tasto destro su HKEY_CURRENT_USER e cliccato su "Esporta" mi mostra una finestra in cui mi chiede di salvare un file in una qualche cartella del pc (come se stessi salvando un file di word, in sostanza). Non avendo nulla da salvare o meglio, non sapendo cosa fare, chiudo la finestra ed eseguo le altre successive istruzioni. Vado nella colonna di destra, apro il valore (Predefinito) e, visto che alla voce "Dati valore" non c'è scritto nulla, premo "OK".
Probabilmente c'è qualcosa che mi sfugge al primo passaggio.
Grazie per la sua disponibilità.

Ragazzi non  si  apre il tasto  start  come  posso fare? 

audio sparito, non rileva nessun componente audio. provando a seguire le indicazioni apro regedit ma non mi fa cancellare la chiave in current user. come posso fare? ho già ripristinato 3 volte, ma nulla...

non da nessun tipo di indicazione sull'errore ne riferimenti

Caro Elvis la procedura che mi hai inviato e da eseguire al punto 10,l'ho appena provata,ma tutti quei valori o/e diciture elencate nella procedura io le ho trovate gia' impostate,quindi ho soltanto esaminato passo passo,ma e' tutto apposto,tranne che il problema mi e' rimasto.

Cosa faccio ???

Devo reinstallare nuovamente 7 ???

prova ad eseguire l'operazione in modalità provvisoria 

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria - FASTWEB

Alvise C. Microsoft® MVP Windows Insider - Blogger on angolodiwindows.com - Google Certified -
Comptia Security + Certified

* Prova con un numero di pagina inferiore.

* Immetti solo numeri.

* Prova con un numero di pagina inferiore.

* Immetti solo numeri.