[NEWS] Assassin's Creed Revelations non è stato fatto di corsa

Il creative director di Ubisoft Alexandre Amancio proprio non ci sta a leggere di gente che scrive di Assassin's Creed Revelations come di un prodotto messo su in fretta e furia e, parlando con la rivista Game Informer, ci tiene a spiegare che:

"La produzione in sé sarà di circa un anno, ma tenete a mente che l'abbiamo pianificata con grande anticipo".

Quindi, spiega anche che: "Non è un titolo creato da un centinaio di persone che hanno lavorato in crunch mode per un anno, ma è realizzato da un grosso team formato da diversi studi con diverse competenze che sono state amalgamate".

Infine, conclude il pensiero dicendo: "Noi miriamo a creare un gioco che abbia una media voto di 90 e più".

Amancio, che sta coordinando i sei studi di Ubisoft al lavoro sul progetto, non svela niente del gioco, ma, parlando della trama, gli scappa di dire che i giocatori avranno le risposte che attendono dai tempi di Assassin's Creed II, risposte che li faranno avvicinare a quella che sarà la conclusione della serie nel 2012 (quindi ne deduciamo che anche nel 2012 ci sarà un nuovo Assassin's Creed, probabilmente il terzo, conclusivo capitolo).

Verranno rivelati dettagli sulla storia della prima civiltà, sulla vita di Ezio, Altair e Desmond. Ezio ricoprirà un nuovo ruolo, passando da maestro assassino a mentore, e tutti saranno più felici e più belli. Almeno fino al terzo episodio.

Fonte: Eurogamer.net

 

Discussion Info


Last updated July 5, 2018 Views 2 Applies to:

Pensavamo di dover aspettare fino a giugno per conoscere i dettagli di Assassin's Creed Revelations, invece un improvviso comunicato di Ubisoft ci ha finalmente rivelato la verità sul nuovo episodio della serie.

Protagonista di Revelations non sarà Altair, come precedentemente ipotizzato, bensì il buon vecchio Ezio Auditore da Firenze! Sarà la sua terza e ultima avventura, un'epopea spettacolare in cui l'assassino ripercorrerà il cammino di Altair per recarsi a Costantinopoli, nel cuore dell'Impero Ottomano, e lì affrontare ancora una volta i Templari.

Assassin's Creed Revelations vedrà anche il ritorno dell'acclamata modalità multiplayer, ridefinita e ampliata con nuove mappe e modalità per consentire ai giocatori di mettere alla prova le proprie abilità di assassini contro utenti di tutto il mondo.

Il nuovo capitolo di questa epica saga proporrà un gameplay rivoluzionario che permetterà ai giocatori di manipolare le memorie di Desmond all'interno dell'Animus al fine di decifrare il suo passato e influenzare gli eventi futuri.

"Questo capitolo finale della trilogia di Ezio Auditore rappresenta un momento molto importante nella serie di Assassin's Creed per noi e per tutti i nostri fan", ha dichiarato Alexandre Amancio, Creative Director di Ubisoft Montreal. "Assassin's Creed Revelations offrirà tante novità e alcune sorprese molto importanti. Non vediamo l'ora di mostrare ai nostri fan ciò che abbiamo in serbo per loro all'E3 di quest'anno."

multiplayer.it/.../88257-assassins-creed-revelations-assassins-creed-revelations-rivelato.html

Game Informer ha realizzato un dettagliato resoconto su Assassin's Creed Revelations, descrivendo fra le altre cose quelli che saranno i personaggi principali della modalità multiplayer del gioco.
A differenza di quanto accadeva in Assassin's Creed Brotherhood, questi personaggi avranno un ruolo anche nel corso della campagna in single player, e sempre in tale frangente sarà possibile sbloccare nuove skin per il gioco online.
Ma vediamo i personaggi rivelati finora:

Avanguardia
Si tratta di una Cosacca originaria di Odessa, che si unisce all'esercito per contribuire a respingere l'Impero Ottomano. I Templari l'hanno reclutata promettendole soldi e potere, e dopo anni passati a lavorare come spia ha deciso di sferrare un'offensiva ai propri nemici.

Guardiano
Allontanato dalla propria famiglia di sultani nel 1505, ha passato il resto della propria vita ad Alessandria, dove ha iniziato ad abbracciare la filosofia dei Templari. Ora si fa chiamare "Guardiano della Verità", e il suo obiettivo è quello di diffondere il verbo dell'Ordine.

Bombardiere
Membro delle truppe armate dell'Impero Ottomano, il Bombardiere è in realtà una spia ribelle che sfrutta la propria posizione per passare armi e informazioni ai Templari in cambio di vari favori.

Sentinella
Una volta appartenente all'Ordine degli Assassini, questo personaggio è nato da una famiglia nobile nella Valacchia e si è dato al Credo in età adolescenziale. Finché gli Assassini non hanno stabilito una tregua con gli Ottomani, cosa che non ha potuto sopportare. Ora il suo obiettivo è quello di eliminare i suoi ex compagni, nonché chiunque abbia a che fare con l'Impero Ottomano.

Fonte: Game Informer

Giunge notizia che il team al lavoro su Assassin's Creed: Revelations sembri essere uno dei più grandi che Ubisoft abbia mai avuto.

Il direttore creativo Alexandre Amancio ha dichiarato a Game Informer che il publisher ha assoldato gli studi Annecy, Singapore, Quebec City, Bucharest e Massive per assistere un team principale forte di 200 persone ad Ubisoft Montreal.

Assassin's Creed è sempre stata una produzione di Montreal, e Montreal rimane lo studio capo, ma questo è un gioco enorme.

L'ammontare di tempo e di dati richiesti per tutti i sistemi che formano il gioco è tremenda. Quindi è un'impresa cooperativa. Abbiamo diversi studi che collaborano su differenti aspetti del gioco.

Ricordiamo che anche l'ultimo titolo della serie a vedere la luce, Brotherhood, è nato dalla collaborazione di molteplici team.

Revelations è atteso per PC, PS3 ed Xbox 360 in novembre, e vedrà la conclusione della trilogia su Ezio Auditore iniziata con Assassin's Creed II.

 

xbox360.console-tribe.com/.../assassin-s-creed-per-revelations-il-piu-numeroso-team-ubisoft-di-sempre.html