Hai più di 30 anni e giochi ancora ai giochini? Sei un nerd che si rintana nei seminterrati

 

…o almeno questo è il pensiero delle presentatrici del Today Show Kathie Lee Gifford e Hoda Kotb, che insieme al loro ospite Donny Deutsch hanno ridicolizzato i videogiocatori in diretta nazionale sulla NBC, davanti a oltre 5 milioni di telespettatori.

Donny Deutsch era in realtà presente per promuovere uno dei sui libri (è autore anche di “The Big Idea: How to Make Your Entrepreneurial Dreams Come True, From the Aha Moment to Your First Million”, uno dei tanti magici vademecum per fare milioni di dollari nell’arco di tempo che separa la pennichella pomeridiana dall’after-dinner) ma il discorso è deviato improvvisamente sui videogiocatori adulti.

«Che mi dici degli uomini e dei videogiochi», ha chiesto Kathie Lee Gifford al suo ospite. «Pensi che vada bene giocare ai videogiochi per gli uomini oltre i 30 anni?». E lo scrittore, già noto per forti posizioni “anti-videoludiche” ha risposto: «No, è una cosa strana… Xbox… No, la risposta è no. Quando hai più di trent’anni ci dovrebbero essere altre cose nella tua testa, ci dovrebbe essere qualcosa di più nella tua mente, nella tua attenzione, che i videogiochi».

Poi i tre hanno concesso che utilizzare videogiochi con i propri figli piccoli è anche comprensibile, ma Hoda Kotb ha aggiunto: «Ma che mi dite di quei tizi… parlo di quegli individui strani che stanno nei seminterrati».

CVG fa notare che il 29% degli americani sopra i 50 anni usa videogiochi, e che l’età media dei videogiocatori è di 37 anni. Inoltre, ci consola il fatto che i sempliciuomini che vanno in TV ad aprire la bocca a casaccio non siano un’esclusiva italiana.

http://www.gamesblog.it/post/25972/hai-piu-di-30-anni-e-giochi-ancora-ai-giochini-sei-un-nerd-che-si-rintana-nei-seminterrati

Ho ancora 14 anni davanti a me prima di diventarlo...

 

Discussion Info


Last updated July 4, 2018 Views 10 Applies to:

* Please try a lower page number.

* Please enter only numbers.

* Please try a lower page number.

* Please enter only numbers.

Vabbè non capiscano niente, mica perchè uno gioca è un NERD NO LIFER, uno può lavorare avere na famiglia e giocare in un team, questo ci sta e non sono assolutamente d'accordo con quest'uomo.

[quote user="Albertino92"]

Vabbè non capiscano niente, mica perchè uno gioca è un NERD NO LIFER, uno può lavorare avere na famiglia e giocare in un team, questo ci sta e non sono assolutamente d'accordo con quest'uomo.

[/quote]Idem per me   non sono daccordo con l'affermazione di quel signore, pero ' piu' cresci e meno tempo hai per giocare

 

Credo facciano riferimento a chi, purtroppo, colto da febbrile smania di gioco, si "rintana" a giocare 24 ore al giorno a certi tipi di videogiochi.

Sarà triste ma ho visto uomini adulti rovinarsi vita e famiglia per giochi tipo Ogame, Travian, Ikariam (su web) oppure per giochi di ruolo tipo Lineage o Wow. Ne ho visti diversi perdere anche il lavoro.

Se lo vediamo in questa ottica estrema, allora questi signori hanno anche ragione. Se può essere comprensibile che un giovanissimo si appassioni ad un gioco e rinunci magari ad una partita di pallone ( cosa che non condivido ) e che diventi ossessione quello che dovrebbe essere tempo libero, non lo può essere negli adulti. Annichilire la propria vita sociale e familiare oltre che lavorativa per videogiocare 24h su 24h non è una cosa giusta, un po' come non lo è sputtanarsi tutto lo stipendio al videopoker al bar.

Diversamente, per chi si fa le sue 2 o 3 ore di gioco dopo cena dopo aver sfacchinato tutto il giorno, non ci vedo nulla di male. Per cui. In base a chi è rivolta la pesante critica di questi babbuini, ci sono diverse motivazioni più o meno valide.

Fatta salva la libertà personale di ciascuno di sfruttare il proprio tempo libero come cavolo vuole.

Quindi tutti hanno torto e tutti hanno ragione

Secondo me (tiro ad indovinare) la SIg.ra Kotb potrebbe avere appena chiuso una storia con un partner più giovane, fornito di seminterrato, plasma 1000 pollici e mega surround ed avrà tirato in ballo lo stereotipo del "geek / nerd" perché sta ancora "rosicando".

[quote user="QuiCkz AleX"]

Quindi tutti hanno torto e tutti hanno ragione

[/quote]

 

 

In parte.

Ha ragione chi dice che non è normale che un 40enne perda il lavoro e trascuri la famiglia per giocare.

Ha ragione chi usa il videogame come valvola di sfogo.

Ha torto chi fa accuse generiche solo per suscitare scalpore e interesse.

Ha torto chi generalizza senza specificare.

 

Era un discorso sensato, poteva essere un discorso ampio e interessante viste le notevoli problematiche date dalla dipendenda da gioco. E' diventato un pippone contro tutti i videogiochi in stile prettamente puritano/anglosassone/americano.

Dite quel che volete, ma gli americani restano molto puritani e sono molto intolleranti viste le loro radici protestanti (sono molto rigidi su certe cose). Non per niente la patria del videogame visto come forma di intrattenimento è il Giappone.

 

Cavolo, l'ho sempre detto che dovevo comprare una casa con un seminterrato!

 

I nerd/geek non hanno vita sociale. I belloni palestrati sono senza cervello. I muratori, contadini, scegliete quello che volete, sono ignoranti. Gli extra-comunitari sono delinquenti. Gli stranieri sporcano. ecc. ecc.. Cioè pensate ai web designer e web devoloper che sono pagati per passare tutto il giorno davanti al PC a non fare niente od a divertirsi: che vadino a lavorare sul serio così torniamo tutti a navigare a riga di comando altro che Facebook!

Poi ci sono gli eccessi che, rientrando nelle "malattie", andrebbero curati e sostenuti adeguatamente (o gettati dalla rupe come ai tempi di Sparta, anche qua le correnti di pensiero sono diverse) - e tra l'altro non sono solo quelli chiusi negli scantinati a far parte della categoria.

 

L'ignoranza genera mostri la cui paura sfocia nell'intolleranza. Così come pure io sono intollerante a certe persone e... (non posso concludere perchè sarebbe illegale).

 

@the cat 1982: teoria interessante! Oppure invece che essere stata piantata potrebbe essere che le proibiva di giocarci.

[quote user="the cat 1982"]

Secondo me (tiro ad indovinare) la SIg.ra Kotb potrebbe avere appena chiuso una storia con un partner più giovane, fornito di seminterrato, plasma 1000 pollici e mega surround ed avrà tirato in ballo lo stereotipo del "geek / nerd" perché sta ancora "rosicando".

[/quote]

LOL

@gdf79: si, potrebbe essere un'alternativa molto verosimile! lol

Scandaloso servizio del TG1 sui videogiochi dopo la strage norvegese

 

multiplayer.it/.../91359-scandaloso-servizio-del-tg1-sui-videogiochi-dopo-la-strage-norvegese.html

 

[View:http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=DtFIWoKbwW4]

 

senza parole....

* Please try a lower page number.

* Please enter only numbers.

* Please try a lower page number.

* Please enter only numbers.